Fiori di Bach: ecco le regole

 

I fiori di Bach sono considerati una medicina alternativa ideata da un medico Britannico E.Bach.

“alla base della floriterapia di Bach è il principio secondo il quale, nella cura di una persona, devono essere prese in considerazione soltanto le sue emozioni e la sua personalità, le quali determinerebbero il sintomo manifesto nel fisico: il singolo fiore sarebbe in grado di dare il via al processo di trasformazione dell’emozione negativa nel suo tratto positivo, con una conseguente scomparsa del sintomo fisico, essendo quest’ultimo ritenuto il disturbo finale di un disagio originatosi a un altro livello, molto più profondo.”

Detto ciò non è stato mai dimostrato che esse siano curative.

In ogni caso sicuramente possono aiutare e dare sollievo.

Per  renderle più efficaci sono consigliate alcune regole:

1 L’assunzione dei fiori in gocce è consigliata per 4 volte al giorno. Sotto alla lingua sono più efficaci. Altrimenti diluire in mezzo litro d’acqua.

2 Non importa che siano vicino o lontano dai pasti, ma le 4 volte devono essere lontane tra loro e distribuite in tutta la giornata.

3 Possiamo tranquillamente tenere le nostre gocce in borsa

4 i fiori non hanno nessuna interazione con gli altri medicinali.

Il più forte tra i fiori è il Rescue Remedy che è una combinazione di 5 fiori. E’ un rimedio di emergenza e si usa solo in determinate situazioni: ad esempi appena abbiamo ricevuto una brutta notizia o per forti momenti di ansia.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *