Ecco la dieta LeBootCamp: quali sono le fasi ? quanto si dimagrisce?

Ecco la dieta LeBootCamp: quali sono le fasi ? quanto si dimagrisce?

Le fasi di questa dieta sono 4: detox, attacco, mantenimento, difesa.

La prima fase detox della dieta LebootCamp mira a purificare l’organismo eliminando i cibi che intossicano come i grassi, gli alcolici lo zucchero in eccesso e così via. Via libera a cibi disintossicanti come carciofi, avocado, pesce azzurro e grano saraceno.

A questo punto va inserita l’attività fisica. Vanno benissimo anche esercizi da fare in casa.

A questo punto, se abbiamo seguito le regole delle prime due fasi della dieta LeBootCamp abbiamo già migliorato il nostro stile di vita.

Ora dobbiamo trovare un certo equilibrio. Continuare a mangiare cibi disintossicanti e a fare esercizi fisici. Trovato il giusto equilibrio potremo iniziare con il mantenimento.

“L’intera filosofia di disintossicazione è basata sulla premessa improbabile che le tossine accumulate siano causa di un metabolismo lento, aumento di peso, malessere generale e così via. L’aumento di peso è dovuto a uno squilibrio tra consumo alimentare e spesa energetica. Non c’è scorciatoia magica per la perdita di peso: si deve mangiare meno e fare più esercizio fisico. E’ semplice.”

Per quanto tempo va fatta la fase detox della  dieta LeBootCamp? non più di 15 giorni. E sia riva a perdere anche 4 chili in una settimana. In ogni caso controlaltevi non bisogna perdere più di un chilo a settimana!

La fase detox chiede di osservare poche ma semplici regole, bere molta acqua, consumare cibi leggeri, sostanze antiossidanti e consumare almeno 30 grammi di fibre al giorno.

“La caratteristica della dieta detox è la breve durata, 3, 5 o 7 giorni, lo scopo è quello di eliminare le tossine, un processo naturale del corpo, lavoro che svolge principalmente il fegato, che riconosce fra milioni quelle pericolose e le neutralizza, per poi eliminarle.” (www.mondobenessereblog.com)

Non ci resta che decidere quale dieta sia la più giusta per noi, per le nostre abitudini.

Il problema spesso è la pausa pranzo a lavoro…nel periodo di dieta è consigliato portarsi il cibo da casa!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *