Video esercizi Cervicale e schiena: Allenamento posturale di automassaggio, manipolazione e rilassamento infiammazione

Questo video gratuito dedicato al dolore cervicale e al mal di schiena vi consentirà di stare meglio con una ampia raccolta di esercizi di ginnastica, pilates, automassaggio e manipolazione della cervicale per favorire il rilassamento del collo e della schiena per attenuare l’infiammazione.

Si può “guarire” dal dolore cervicale?

Non esiste la bacchetta magica per eliminare il dolore cervicale ma esistono dei rimedi come la nostra ginnastica per ridurre sempre di più il dolore. Seguite i nostri video esercizi! Non ve ne pentirete e starete meglio.

Quando bisogna fare questo video allenamento?

Questo video tutorial per il dolore cervicale va ripetuto con costanza tutte le mattine per minimo 20 minuti. Se non avete il tempo di esercitarvi tutti i giorni potete seguire soltanto la prima metà dell’esercizio (la parte da svolgere seduta) oppure potete svolgere l’allenamento tre volte a settimana.

Bisogna andare in palestra? Serve un massaggiatore?

Se soffrite di torcicollo o vertigini allenatevi seguendo il nostro video tutorial gratuito sulla cervicale da fare a casa senza bisogno di andare in palestra o spendere soldi per un fisioterapista o per un massaggiatore.

Quali esercizi fare contro l’infiammazione della cervicale?

Ecco alcuni degli esercizi da fare contro il dolore cervicale. Prima di tutto procuratevi una sedia. E seguite il video per sincronizzare la vostra respirazione con i movimenti (non fate mai i movimenti in apnea!):

  • Con la schiena dritta fate dei massaggi sulle spalle per ammorbidire la parte, con delle leggere pressioni sulla spalla, spingendola verso il basso, come se stessimo impastando.
  • Tenendo ferma la mano sulla spalla, facciamo delle rotazioni della spalla, ruotando prima la spalla indietro e poi premendola verso il basso.
  • Sempre tenendo una mano ferma sulla spalla, ruotiamo il braccio opposto anteriormente, ricordando di andare molto lenti, senza scatti o movimenti bruschi.
  • Ripetiamo tutto quello che abbiamo fatto finora, stavolta per l’altra spalla, ricordando sempre di mantenere il collo fermo, la schiena dritta e il mento parallelo al pavimento. L’automassaggio è molto importante perché scalda una parte del corpo che per motivi di stress è sempre molto tesa.
  • Facciamo delle circonduzioni delle spalle, avvicinando le spalle alle orecchie e poi riportando le braccia verso il basso.
  • Una volta ammorbidite le spalle, si può agire direttamente sul collo. Allunghiamo il collo prima verso destra e poi verso sinistra, mantenendo ogni posizione per dieci secondi, avvicinando l’orecchio alla spalla. Fate attenzione a tenere mento parallelo al pavimento ed a tenere giù le spalle, sentendo l’allungamento fino alle braccia. Questo esercizio va ripetuto tre volte per lato. Sentirete la spalla che si allontana sempre di più dal mento e dall’orecchio. Se sentite tirare molto, fate l’esercizio lentamente, respirando con lentezza.
  • Ruotiamo delicatamente la testa verso destra e sinistra, come quando diciamo di no :-). Le braccia sono stese lungo il corpo. Mi raccomando, spalle basse!
  • Portiamo la testa in avanti, muovendo il mento verso il petto, mentre le spalle vanno indietro, come quando diciamo di si 🙂 L’importante è allungare la testa verso l’alto e non all’indietro per non comprimere la cervicale. Mi raccomando, cercate sempre di rimanere ben dritti quando fate questi esercizi, non “sbragatevi” sulla sedia, ma restate dritti.
  • Prendo la mano destra, la metto dietro al collo e la uso per spingere il collo verso la diagonale destra, guardando verso il basso. La spalla opposta si allontana dall’orecchio. Poi ruoto il collo verso la diagonale alta sinistra, appoggiando la testa sulla mano come se fosse un cuscinetto. E poi di nuovo verso la diagonale in basso a destra. Ripetiamo l’esercizio con la mano sinistra, per l’altro lato.
  • Facciamo delle rotazioni molto lente della testa inclinando la testa verso destra, poi verso il basso e poi inclinata a sinistra. Quando torno su cerco di allungare la cervicale come se qualcuno dall’alto vi tirasse i capelli. E poi torno indietro. Bisogna sempre sforzarsi di spingere le spalle verso il basso.
  • Prendo le mani, le incrocio, le ruoto e le spingo in avanti. Sentirete la colonna che si allunga, le spalle verso il basso e le mani che tirano. Teniamo la posizione per tre secondi e poi ci rilassiamo e poi ci allunghiamo di nuovo, seguendo la respirazione.
  • Prendo la mano destra e la appoggio sulla tempia destra, spingendo leggermente mano e testa le une contro le altre per cinque secondi. Lo stesso dall’altro lato. Ricordate di tenere giù le spalle e sentire il collo che  si allunga.
  • Spingiamo di nuovo in avanti le mani come prima.
  • Ruoto le mani, le porto sulla testa e faccio in modo che le mani tirino verso l’esterno, con la schiena che si allunga.
  • Ruoto di nuovo le mani verso l’alto e spingo verso l’alto. Poi di nuovo verso il basso per più volte.
  • Piego i gomiti e appoggio il collo sulla testa, spingendola in avanti e poi tornando su, ricordandoci di non andare indietro ma verso l’alto, appoggiandosi sulle mani.
  • Metto le mani sulle ginocchia e premo per aprire il petto spingendolo verso la diagonale avanti e la testa verso l’alto.
  • Piego la testa in avanti, e vertebra dopo vertebra scendo giù, lasciando che le braccia seguano il movimento. E poi risalgo. Molto lentamente.

All’interno del video troverete anche tanti altri esercizi per la cervicale e la schiena da fare a terra.

Buon lavoro!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *