Cosa è meglio mangiare a Febbraio?

Cosa è meglio mangiare a Febbraio?

Eccoci all’ultimo mese degli agrumi.

La frutta di stagione è sicuramente questa:

Arance, clementini, mandarini, kiwi,mele, pere e pompelmi.

Seppure è frutta che troviamo tutto l’anno questa è la loro vera stagione. Il momento migliore per mangiarla!

E’ anche la stagione dei limoni quindi vi consigliamo di bere acqua e limone anche durante i pasti, fa davvero molto bene.

Questo è il periodo giusto anche per preparare le marmellate a base di agrumi da poter gustare tutto l’anno.

Per fare il pieno della vitamina C, oltre agli agrumi fanno benissimo i kiwi che aiutano anche la regolarità dell’intestino.

Può essere mangiato a colazione oppure come spuntino a metà mattina e per il pranzo.

A febbraio possiamo mangiare ottime mandorle e noci, nocciole e anacardi naturali. La frutta secca è davvero molto energizzante. Ottima anche prima di un’attività fisica.

Ma a febbraio è anche la stagione di molte verdure come gli spinaci, i cavoli, il cavolfiore, la carote, i broccoli, il sedano…insomma perfette per un gustoso minestrone.

Questo è il mese anche del topinambur. Lo avete mai provato?

In italia non è molto usato. Provatelo al vapore. E’ ricco di fibre e ha pochissime calorie inoltre aiuta la regolarità dell’intestino.

I nutrizionisti spesso consigliano di consumare ogni giorno fino a 5 porzioni di verdura e frutta. Senza dimenticarci che la frutta contiene zucchero quindi non tutti e in tutti i casi possono mangiare ogni tipo di frutta.

Seguire la staginalità degli alimenti assicura una dieta ben bilanciata per il nostro organismo.

Non a caso la verdura e la frutta nei mesi invernali sono dei veri anti influenzali, contro raffreddori e influenza perché ricchi di vitamina C.

Sarebbe ideale oltre a mangiare di stagione anche mangiare biologico, per avere a tavola cibo davvero naturale.

Ma anche il pesce può essere di stagione?

Ebbene sì! andrebbero consumate solo alcune specie.

Nel mese di febbraio, per seguire appunto il pesce di stagione, bisogna scegliere: Alici, calamari, canocchie, cefali, naselli, palamita, polpo, ricciola, rombo, sardina, scorfano, seppie, sgombro, totano triglia, vongole veraci.

Questi sono tra i pesci più comuni.

Si può scegliere anche qualcosa di meno conosciuto nelle tavole italiane come: Argentina, busbana, lampuge, marzoline, sparaglione, zanchetta e zerro.

Per combattere il freddo, non basta coprirsi serve anche mangiar bene, mangiare zuppe e verdure, farsi spremute di arance e limone. 

E se vogliamo fare uno sgarro alla dieta (o magari nel nostro pasto libero) sarebbe perfetta una lasagna di carciofi di stagione, o un dolce alle noci, o la torta alle carote. Insomma si può essere anche creativi e utilizzando cibi di stagione creare degli ottimi piatti.

Speriamo che i nostri consigli vi siano stati utili!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *