Zuccheri: quali consumare quando si fa sport?

Lo zucchero a chi fa sport fa male?

Quale è meglio usare?

Gli zuccheri sono essenziali per chi fa sport.  Soprattutto prima di una gara.

Ma ci sono differenze tra i vari zuccheri sopratutto per il tempo di permanenza nello stomaco e per la velocità di assorbimento. Cambia anche l’indice glicemico che va nel sangue.

Quelli con alto indice glicemico sono il glucosio il saccarosio e le maltodestrine, questi non andrebbero presi prima di uno sforzo prolungato perché impedirebbero l’urlizzo dei grassi.

Cosa succede? accade che ci troviamo ad obbligare i muscoli a consumare velocemente le scorte di carboidrati diminuendo così la loro efficenza.

Ma quali zuccheri si possono prendere prima di uno sforzo prolungato? Sarebbero più indicati il fruttosio e l’isomaltulosio sempre in dosaggi contenuti.

E durante uno sforzo fisico?

Durante le varie competizioni e gli allenamenti meglio scegliere i carboidrati. Questi infatti daranno la massima energia.

Ricordiamoci che esistono due tipi di carboidrati: Semplici e complessi;

I semplici sono: glucosio, fruttosio e galattosio, composti da una sola molecola;

I carboidrati semplici sono: frutta, miele, marmellata, latte, verdura come carote e barbabietole.

i complessi sono l’amido di origine vegetale, maltodestrina, cellulosa, glicogeno di origine animale che sono polisaccaridi cioè composte da più molecole.

I carboidrati complessi sono: frumento, riso, orzo,avena, patate e legumi

Quali zuccheri evitare?

I dolciumi sono un complesso insieme di zuccheri semplici e andrebbero evitati, così come il pane bianco.

Nel nostro regime alimentare non dovremmo mai assumere carboidrati in eccesso rispetto al nostro fabbisogno calorico perché vengono subito convertiti in grassi e depositato nel tessuto adiposo.

Poco prima dell’allenamento si possono assumere zuccheri?

Sì, ma non conviene i carboidrati. Quelli semplice causerebbero stanchezza e quelli complessi potrebbero causare problemi digestivi!

E dopo l’allenamento?

Non prima di 30 minuti dopo un allenamento è necessario rifornire l’energia con il giusto quantitativo di carboidrati: cereali come riso, patate, frutta ma senza esagerare. Benissimo anche magnesio e vitamine.

Ovviamente tutto quello etto va considerato in base al tipo di allenamento, al soggetto( peso altezza età) .

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *